• Pubblicata il:
  • Autore: Aldo Minchiotti
  • Categoria: Racconti gay
Dare è meglio di Dire - Bergamo Trasgressiva
  • Pubblicata il:
  • Autore: Aldo Minchiotti
  • Categoria: Racconti gay

Dare è meglio di Dire - Bergamo Trasgressiva

Ciao a tutti, belli e brutti...


Mi chiamo Aldo, Dodo mi chiamano mie colleghi, sono un ragazzo giovane, appena 23 anni, ma penso aver vissuto al meno 40 anni di tanto sesso che ho esperimentato nella mia vita.


La carne è debole, sinceramente è difficile non praticare tutte le forme del sesso quando si sa realmente la delizia che si sente quando si sborra, quando si fa un bel anale, quando ti danno un bel bocchino, una succhiata tipo pompa, il sesso diverso, deliziosamente amplio e piacevole.


Miei amici sempre dicono che si deve dire quello che si vuole, ma quello è solo l'inizio, penso sia meglio chiedere per avere, se dai ti danno, si dici solo ti diranno...


Comunque, parlando con questo mio collega che sempre parlava dal suo pisello, dal suo giocattolo che tutti parlavano, pensavo era un invito per trasgredire con me e provare tutti quelli racconti erotici e sessuali che sempre ho raccontato con loro quando stiamo in qualche riunione.


Lui è un bel ragazzo di occhi azzurri, pelle bianca, un buon fisico e molto divertente, sempre parlando di sesso, anale, orale, in modo di scherzo, o serietà, non lo so, ripeto: DARE E' MEGLIO DI DIRE.


Un giorno mentre eravamo in pausa pranzo, siamo andati al ristorante, perché volevamo mangiare tutti i colleghi, in quel momento, mentre stiamo tutti al tavolo, è venuto fuori il tema, e subito ho sentito sotto il tavolo una mano che mi toccava il cazzo, i nervi mi invadevano, non sapevo cosa fare, comunque mi eccitava, e lui era consapevole di tutto quello che faceva, lo faceva a posta, la cosa è che mi piaceva. Va beh!!! Mi sono tranquillizzato mentre lui mi toccava e praticamente mi segava, nessuno si ha resso contro di quella scena di sesso e mistero...


Un piacere sotto il tavolo. Non ho potuto sopportare di più, mi sono alzato e sono andato in bagno, lui è arrivato, mi ha fatto un orale, mi sono sborrato subito, la respirazione era troppo, il cuore quasi fermo, i nervi troppo scatenati. Oggi, che ho voluto raccontarvi, spero che qualcuno di voi possa leggere, non so se ha successo con voi, non so come comportarmi, in fatti, solo che mi è piaciuto tantissimo e non so cosa fare da quel giorno, arrivo, mi mette uno sguardo e dopo devo cambiare la mia faccia per non cadere in tentazione...


Cosa mi potete raccomandare? Le do oppure meglio le chiedo? Aspetto per voi...

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI