La Mia Storia di Vita - PARTE 2°

Non stavo capendo le parole di quest'uomo alto e robusto con quell'impermeabile di colore blu scuro comprato in qualche grande centro commerciale della città a buon mercato , gli risaltava molto perche' gli vestiva molto stretto per via della sua grossa stazza ma non per questo si sentiva insicuro nel suo atteggiamento.
I miei sensi ancora erano rimasti concentrati a quei suoni di amarezza e solo quando portai le mie mani sul viso per cercare di vedere in viso quell'uomo che capii che sulle mie guance non erano presenti solo le gocce della pioggia ma bensì trovai le mie lacrime...
Quest'uomo si fermo vedendomi in quello stato scioccato e impassibile fissare quel cielo con uno sguardo così perso che non potè fare a meno di chiedermi soltanto < ehi , tutto bene signore? >
La sua voce era stata così profonda che risvegliò dentro di me la voglia di continuare a sperare . Si proprio così...
Perchè quell'uomo era l'uomo con cui la mia donna se ne andò..
era stata la causa della separazione con la mia donna ...
Proprio in quel momento passò un treno velocemente passare in stazione che fece volare via il mio ombrello e interruppe ogni suono e parole che stavo pensando di dire…
Furono i miei 15 secondi che mi permisero di ragionare sulle parole giuste da dire .
Il treno passò in stazione inesorabilmente e mi voltai e me ne andai a passi veloci lontano dal quel uomo…
Lui mi prese la mia donna , ma non mi conosceva , mentre io sapevo benissimo chi era .
Il destino quel giorno mi fece un brutto scherzo davvero...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!