Sono diventato uno slave - parte 1 -

Quest'estate andai con un gruppo di amici fuori a mangiare una pizza. Nel tavolo affianco al nostro erano presenti 5 ragazze . mentre noi parlavamo del più e del meno , una di queste ragazze si alzò in piedi e mi venne a parlare chiendomi se volevamo unici a loro per fare 4 chiacchere tutti insieme .
io non esitai e mi spostai all'altro tavolo mentre gli altri 3 miei amici con me non vollero venire.
ero un uomo solo in tavolo con 5 donne … mai successo!!! avevo un cazzo così duro nel sentire tutti quei profumi e quelle tette sotto a quei vestitini che facevano vedere tutti quei decolté… belle ragazze davvero , ragazze tutte giovani sulla 30 e con tanta voglia di divertirsi senza problemi.
ma non fu proprio così… e ben presto lo capii … e devo dire che mi è anche piaciuto di più che una scopata…
giuliana (nome di fantasia) mi iniziò a dettare degli ordini , del tipo , versami l'acqua , insultandomi anche .
arianna (nome di fantasia) mi schiaffeggiava il culo ogni volta che mi alzavo e la guardavo in faccia…
giada (nome di fantasia) mi pestava i piedi con il suo tacco a spillo , facendomi poi far cadere una goccia d'acqua sulla tovaglia .
Per punizione lucia (nome di fantasia ) mi fece mettere in ginocchio davanti a tutta la sala e mi ordino di leccagli le scarpe per punizione .
infine carlotta (nome di fantasia ) mi ordino di andare in bagno e di masturbarmi , facendomi mettere il mio sperma dento al bicchiere e ordinarmi di portarlo pieno al tavolo.
io feci esattamente quello che mi disse e quando tornai mi disse : è tutto qui quello che hai da offrirmi?
e io con voce stridula dissi certo padrona mia .
lei si offese dalla mia prestazione e mi ordino di bermi tutto il mio sperma per punizione.
lucia mi stava pestando con il tacco un'altra volta il mio piede e io mi buttai giù il mio sperma.
mi ordinarono di pagare il conto e di accompagnarle a casa .
io non esitai ….

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!